Anche a Castellammare del Golfo il Venerdì Santo, dopo l’Azione liturgica dell’Adorazione della Croce.

Dalla Chiesa Madre alle ore 18.30 circa, si snoda la processione delle vare del Cristo morto e dell’Addolorata rispettivamente curate dalla Società Operaia di mututo soccorso e dalla congregazione dei Portatori di Maria SS. del Soccorso con la partecipazione di tutta la comunità ecclesiale castellammarese.

Il percorso della processione è identico a quello che si effettua per la Patrona di Castellammare Maria SS. del Soccorso e che comprende le due arterie principali e storiche della città, cioè via Roma e Corso Garibaldi.

La processione è arricchita già da quattro anni dalla statua dell’Addolorata in tela e colla del ‘700 restaurata con il contributo dei fedeli di tutta Castellammare e che era precedentemente stata sostituita dall’allora arciprete della Madrice Mons. Romano con una di fattura moderna in legno e che adesso è stata posizionata nell’omonima chiesa di Maria SS.Addolorata, più conosciuta come Santa Rita.

Quest’anno l’immagine è stata impreziosita da un’aureola in bagno d’argento di maestranza palermitana (che ha anche effettuato lavori per le maestranze dei misteri di Trapani) commissionata dal Parroco della Chiesa Madre con il contributo dei fedeli.

Annunci