«Il completamento della Giunta Damiano – dice il coordinatore provinciale del Pdl – mantiene la coerenza della linea politica indicata nel programma e nel dibattito relativo al primo turno elettorale: nessun compromesso a livello di politica locale; nessun cedimento ad accordi di spartizione di potere, ma colloqui diretti e serrati con i cittadini. Una linea che si identifica in due nuove figure, entrambe donne; non solo per rispetto della legge ma nella convinzione dell’utilità dell’apporto femminile alla qualità dell’azione amministrativa con due professionalità di altissimo profilo: la dottoressa Rosalia Citrolo, segretaria provinciale della Cisl pubblico impiego e la professoressa Mariapia Incarbona, insegnante di storia dell’arte, residente a Salinagrande. Donne da sempre impegnate nel sociale e nel lavoro».

«Abbiamo invece registrato nell’altra compagine – continua il coordinatore provinciale – ancora una volta, una possibile previsione di spartizione di potere senza alcuna coerenza politica e senza alcuna vera progettualità. L’armata Brancaleone ha acquisito nuovi accoliti».

«Siamo certi – conclude d’Alì – che i cittadini trapanesi premieranno la serietà politica e personale di Vito Damiano e la coerenza del raggruppamento che lo sostiene»

Trapani, 12 maggio 2012

Fabio Pace
Ufficio Stampa e comunicazione

Annunci