PANTELLERIA – “Se fosse nato cinquant’anni prima, Domenico Mogavero avrebbe dato un senso al movimento – non alla ideologia – che voleva solidarietà per gli Ultimi, lavoro e benessere per tutti, attenzione ai Diversi e carità per i Diseredati. Cattolici e non cattolici. Della pratica s’impadronirono generali pettoruti e stramedagliati, rivoluzionari da operetta, burocrati del terrore e siamo ancora qui, in attesa di Passione e Pietà. Monsignor Mogavero si è mosso verso Pantelleria con questi segni d’amore e da Pantelleria ha portato nella sua grande Diocesi il vento di una rivoluzione interiore priva di ipocrisia e omertà. Un missionario delle anime”. Con questa motivazione oggi pomeriggio (sabato 18) alle ore 18 presso il castello Barbacane di Pantelleria sarà consegnato a monsignor Domenico Mogavero, Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo il premio speciale “Progetto da Pantelleria 2012”, in occasione del festeggiamento delle 10.000 notizie di “Pantelleria Internet”. Di assegnare il premio a monsignor Mogavero lo ha deciso la giuria presieduta da Italo Cucci. Il premio, giunto alla sesta edizione, è stato ideato dal giornale on-line “Pantelleria Internet” (diretto da Salvatore Gabriele) e va ad una personalità che nel corso dell’anno ha elaborato un progetto che dall’isola si è poi sviluppato in tutto il mondo. Il primo ad essere premiato era sto nel 2007 Fabio Capello, allora allenatore del Real Madrid. Nel 2008 venne premiato il professor Sebastiano Tusa, l’anno successivo, 2009, il premio a andò al fotografo Fabrizio Ferri. Nel 2010 il premio fu consegnato a Filippo Panseca. L’anno scorso, infine, il premio fu dato a Carole Bouquet.