Con una bella performance dell’attore teatrale Sandro Dieli (ricordiamo il suo recente Perbacco al “Baluardo Velasco”), è stata ieri introdotta la terza edizione dell’Ephemeral Arts Connection, il workshop internazionale di arti contemporanee organizzato dallo Stardust, Studio internazionale d’architettura ed arti contemporanee (Spagna, Italia, Brasile, USA, Syria) in collaborazione con Elisava, la Scuola Superiore di Design e Ingegneria di Barcellona. La presentazione è stata affidata a Carla Athayde, Serena del Puglia e Francesco Ducato (tutti dello Sturdust Team), anticipando quelli che saranno i temi trattati nel corso del Workshop che si protrarrà fino al prossimo 15 settembre. Location dell’Ephemeral Arts Connection 2012 è l’area militare che ospita gli Hangar di Pier Luigi Nervi, sul lungomare che immette nella preriserva della Laguna dello Stagnone. E sulla risorsa che questa opera rappresenta è intervenuta il sindaco Giulia Adamo: “Sosteniamo questa iniziativa con interesse. Sui cosiddetti Capannoni Nervi c’era già un progetto che risale a quando ero presidente della Provincia. La sua messa in sicurezza – aggiunge il sindaco – era stata pure finanziata; ma il senatore D’Alì, succeduto nella carica alla presidenza, ha dirottato le somme destinate a Marsala verso altri Comuni trapanesi. L’Ephemeral Arts Connection – conclude Adamo – offre pertanto l’occasione per riprendere quel progetto, tuttora valido per lo sviluppo di quell’ex ara militare”. E proprio questo pomeriggio, presso gli Hangar, Luigi Palmeri (dirigente comunale a i Lavori pubblici) e Alessandro Putaggio (architetto della provincia di Trapani) illustreranno quel progetto. Il workshop proseguirà poi con gli altri appuntamenti in programma.

Alessandro Tarantino

Annunci