Sabato 1 settembre si è conclusa la selezione dei giovani film-maker che parteciperanno alla II edizione del CICI Film Festival.
10 giovani film-maker sono stati scelti per vivere cinque giorni intensi tra le strade, i vicoli, le scale di Castellammare del Golfo. Un tema misterioso che verrà svelato lunedì 10 settembre, alle 21.00 presso il Teatro Apollo, dove i film-maker incontreranno la gente del posto che vuole collaborare alla realizzazione dei film.
Film-maker da tutta Italia, da nord a sud, 10 sono i ragazzi scelti per l’avventura del CICI Film Festival 2012, da
Grotte Giuseppe Cimino, direttamente dalla città del festival del cinema italiano per eccellenza la veneziana Valentina Confuorto, dalla terra del Palio la senese Orsa Cousin, dalla storica capitale sabauda il torinese Giuseppe Franco, dal catanese Sonia Giardina e Fabrizio Spucches, dal capoluogo siciliano Antonino Madonia, da Lodi la lombarda Federica Quaini, dal capoluogo partenopeo il napoletano Raffaele Tamarindo e per finire dalla vicina Trapani Alessio Vultaggio.
I corti prodotti dai giovani registi saranno esaminati da una giuria tecnica. Al momento impegnato al Festival di
Venezia con la presentazione del documentario Convitto di Falcone, il r gista Pasquale Scimeca, nel l’attrice
palermitana ormai d’adozione romana Silvia Francese, il francese produttore, regista e attore Philippe Giangreco,
il vincitore della I edizione del CICI film Festiva Diego Monfredini e il regista Marco Battaglia, docente presso
l’accademia di Belle arti di Palermo.
A presentare la manifestazione ci sarà Nicolle Pellizzari, giovane inviata di Mistero, programma televisivo di Italia 1.
Venezia, Torino, Napoli, Lodi, Siena, Catania, Grotte, Palermo e Trapani: un mix di ambienti e contesti visivi e
percettivi per poter vivere e far vivere alcuni stralci di Castellammare del Golfo con occhi diversi.
Il festival è parte del progetto Gi.a.c.s. finanziato nell’ambito dell’ Accordo di Programma Quadro (APQ) Giovani
protagonisti di sé e del territorio (Azioni 1,2 e 4), e sostenuto da Regione Sicilia – Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro – e Ministero della Gioventù, e gestito da Arcidonna associazione Cici e Comune di Salemi.