Si è svolta ieri sera a Favignana la rappresentazione della “Passione di Cristo Vivente”, il rito della Settimana Santa che ha riscosso un grande succcesso già lo scorso anno, dopo una pausa di qualche tempo.
Organizzata dal Comitato “Passione di Cristo della Parrocchia Maria Immacolata Concezione” di Favignana, e voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale, la manifestazione si è svolta a partire dalle 21 dalla spiaggia Praia. Li’ sono stati messi in scena alcuni momenti della vita di Gesù prima della Passione: la chiamata dei dodici, dalla spiaggia fino al piazzale Corleo, dove i presenti hanno potuto assistere all’ultima cena e all’angoscia e alle emozioni di Gesù Cristo nell’orto degli ulivi dove è stato arrestato e condotto dal sommo sacerdote Caifa, per il processo religioso tenuto a Piazza Matrice. Durante il percorso, Pietro, che lo aveva seguito da lontano, lo ha negato tre volte. In piazza Europa il processo politico: quello di Pilato e di Erode. A seguire, la via della croce. Da Corso Vittorio Emanuele per arrivare a Cava Sant’Anna tramite la via Roma. A Cava Sant’Anna la Crocifissione, poi il termine della processione con la pietà, Gesù morto tra le braccia di Maria.
Circa 100 le persone coinvolte nella manifestazione, tra personaggi e staff al completo.
Sia l’Amministrazione Comunale che l’associazione culturale Gim, presieduta da Ignazio Lucido, ringraziano la parocchia e tutti i volontari che hanno collaborato.

Durante la Passione è stato ricordato Ferdinando Canino, prematuramente scomparso tre mesi fa, che riprendeva con costanza l’evento.

Relazioni con i media:

Jana Cardinale
Cell. 333.5802558
comunefavignana@gmail.com

Annunci