“Desidero esprimere un plauso al parroco don Tommaso Lombardo e alla Confraternita di Sant’Anna per la bella rappresentazione della Passione di Cristo, nel corso dei riti del Giovedì Santo. Ho avuto modo di assistere alle recite nelle varie scene e, ritengo, che il regista Massimo Pastore abbia fatto un ottimo lavoro”. È quanto afferma il sindaco Giulia Adamo che ieri a partecipato per un lungo tratto (poi è intervenuto il vice sindaco Antonio Vinci) alla Sacra rappresentazione della Passione del Signore lungo le vie di Marsala, affollate da migliaia di cittadini e visitatori. Il sindaco auspica altresì che “si ritorni all’antica usanza di esporre drappi dai balconi e lanciare petali di rose al passaggio della Madonna, così come ho potuto apprezzare in via Vincenzo Pipitone”. Il riferimento è alla famiglia di Renzo Carini (l’ex sindaco) che ieri – come ogni anno – ha esposto un drappo rosso dal primo piano della propria abitazione, da dove familiari e amici hanno onorato il passaggio dell’Addolorata lanciando petali di fiori.
Intanto, fra poco iniziano i riti del Venerdì Santo, a cura della Confraternita dell’Addolorata: l’uscita dal Santuario è fissata per le ore 14,30. A seguire, il “Rito della Croce” nella Chiesa Madre officiato dall’Arciprete Giuseppe Ponte e da padre Mariano Narciso. Al termine della Celebrazione la Madonna verrà portata in Processione per le vie cittadine: al rientro, il Santuario dell’Addolorata resterà aperto fino alle ore 24.

Alessandro Tarantino

Annunci