L’iniziativa ha coinvolto i centri di aggregazione giovanile degli otto comuni del distretto D50
con musica, spettacoli, animazioni, giocoleria ed esposizioni

VALDERICE. E’ stata una grande festa quella che si è svolta ieri al Teatro San Barnaba in compagnia dei circa 200 bambini e le loro famiglie, 40 fra animatori ed educatori in occasione dell’Happy Town Fest. Uno spettacolo conclusivo che ha coinvolto tutti i ragazzi del centri di aggregazione giovanile, che da gennaio, sono stati inaugurati nei comuni di Trapani, Erice, Valderice, Paceco, Favignana, Custonaci, Buseto Palizzolo e San Vito Lo Capo.

“Quello dei centri Happy Town è un importante lavoro di aggregazione, educazione e socializzazione per i ragazzi – afferma Maria De Vita, presidente del Consorzio Solidalia, ente promotore dell’iniziativa insieme al distretto D50 – per permettere loro di amare sempre di più il territorio. Ridurre il disagio minorile e familiare favorendo percorsi di crescita e di inserimento è l’obiettivo primario di questo progetto, che mette in sinergia i vari comuni e le istituzioni coinvolte in modo che facciano rete e si riferiscano ad un unico linguaggio: quello del sostegno alla famiglia attraverso interventi socio educativi”.
“Intendiamo ringraziare gli animatori, gli psicologi ed educatori, l’associazioneAlfaOmega che si occupa dell’accoglienza all’interno del teatro San Barnaba e l’associazione Era Ora per le animazioni – ha detto Maurizio Sturiano direttore del Consorzio Solidalia – e in particolar modo intendo ringraziare i sindaci e gli assessori intervenuti oggi, che hanno dato valore e significato all’esibizione dei bambini e al grande lavoro di tutti gli operatori”.

I ragazzi di ogni comune coinvolto hanno realizzato uno spettacolo con canti, balli, sketch e giocolerie, alla presenza di un numeroso pubblico, che ha potuto inoltre ammirare una mostra con tutti i lavori artistici realizzati dai protagonisti dei centri Happy Town nel corso degli ultimi mesi.

Il sindaco di Buseto Palizzolo Luca Gervasi – ha sottolineato l’importanza della continuità del progetto, che “si fermerà per una pausa estiva – ha detto – per poi proseguire con la ripresa dell’anno scolastico”.

“Una bella iniziativa che abbiamo sostenuto in questi mesi insieme agli altri comuni e che abbiamo avuto il piacere di ospitare in questo teatro a conclusione delle attività estive – ha detto il Sindaco di Valderice Girolamo Spezia – noi siamo felici di poter sostenere il progetto per la sua importante valenza sociale, si tratta un’attività che rientra nel programma di questa amministrazione comunale – ha proseguito – che intende dare un grande rilievo alle esigenze e bisogni delle nuove generazioni”.

Happy Town riprenderà a settembre continuando ad offrire un valido supporto alle realtà delle varie zone, con una particolare attenzione alle nuove generazioni e ai loro percorsi di crescita e formazione, ma anche alle famiglie con minori che, per specifiche contingenze, hanno la necessità di un aiuto nella gestione della quotidianità. Il tutto attraverso il sostegno scolastico, l’animazione, il sostegno genitoriale, l’aggregazione e l’assistenza domiciliare con il coordinamento di un’ equipe di educatori, psicologi e assistenti sociali.