L’ASSOCIAZIONE ANTIRACKET E ANTIUSURA DI TRAPANI PRESENTA I
RISULTATI DELL’INIZIATIVA “GIOVANI IN REDAZIONE”

L’incontro è previsto per martedì alle 10 all’Itc Calvino

TRAPANI. Verrà presentato martedì alle 10 nell’aula magna dell’istituto
tecnico Salvatore Calvino “Giovani in redAzione”, il giornale della
legalità realizzato dagli alunni di alcuni istituti superiori su
iniziativa dell’Associazione antiracket e antiusura di Trapani. Un anno
di lavoro che ha visto protagonisti otto ragazzi provenienti dal liceo
scientifico Fardella, dall’Itc Calvino, dall’Industriale “Leonardo da
Vinci” e dall’Istituto Rosina Salvo.

Il progetto, nato con l’intento di avvicinare i ragazzi ai temi della
legalità attraverso uno strumento concreto di azione e comunicazione, è
iniziato durante l’anno scolastico 2012/2013, con la realizzazione di un
numero zero, contenente articoli e interviste curate dai ragazzi sui
temi riguardanti il territorio, che hanno seguito un filo comune: la
lotta all’illegalità.

Il giornale, che martedì verrà presentato alla stampa, alle
associazioni, ai rappresentanti del mondo scolastico e alle istituzioni,
sarà successivamente distribuito nelle scuole del territorio.

“Per un anno abbiamo lavorato in sordina, senza clamori per realizzare
un prodotto vero, che smuova le coscienze di chi l’ha creato e ci
auguriamo anche di chi avrà l’opportunità di leggerlo – ha affermato
Paolo Salerno, presidente dell’Associazione antiracket e antiusura di
Trapani – seguendo un metodo unico, quello dell’interazione con i
giovani attraverso linguaggi nuovi, diversi ed efficaci – così come è
stato, ad esempio, per la rappresentazione teatrale “la Mafia Normale” –
per coinvolgerli maggiormente, rendendoli protagonisti attivi del
territorio”.