Trappole, campi sperimentali, rimedi ai feromoni per debellare il nemico delle palme
Sabato alle 11 alla facoltà di Agraria il punteruolo rosso visto da molto vicino
Per Le Vie dei Tesori incontro per adulti e bambini con il responsabile del progetto di ricerca

PALERMO. Qualcuno lo ha paragonato al malcostume, alla corruzione, persino alla mafia. Vorace,
nascosto, inarrestabile. È il punteruolo rosso, il micidiale parassita che in pochi anni ha fatto strage di palme, modificando il paesaggio italiano, dalla Liguria fino alla Sicilia. Stefano Colazza, agronomo dell’Università di Palermo a capo di un importante progetto di ricerca, presenta sabato 19 alle 11 il grande nemico proprio nei laboratori dove si sperimentano i rimedi per sterminarlo.
La lezione aperta, inserita nel programma del Festival “Le Vie dei tesori” e aperta a bambini e adulti, prevede alle 11 l’accoglienza in Aula Magna, dove saranno collocate cassette entomologiche con l’insetto e alcune tipologie di trappole; poi una breve presentazione con video delle attività in corso. Alle 11.40 lo spostamento nel campo sperimentale con la dimostrazione della collocazione delle trappole. E alle 12.15 il trasferimento nel laboratorio dei feromoni del dipartimento SAF per una prova di elettrofisiologia volta a mostrare l’effetto di repellenza di molecole chimiche nei confronti dell’insetto. L’incontro, a ingresso libero, terminerà alle 13.

Palermo, 17 ottobre 2013

Call center: 091.23893756 091.23893757 091.23893758 (dal 2 ottobre al 3 novembre, ogni giorno dalle 10 alle 18). info@leviedeitesori.it

Il programma completo si trova sul sito http://www.leviedeitesori.it
Facebook: https://www.facebook.com/leviedeitesori

Ufficio stampa: Angela Abbate (Feedback) 335.7406260