Cafè letterario delle Erbe

Piazza delle Erbe 25
Presentazione del Libro “LA MASCHERA DELLA MORTE ROSSA” di Stelvio Mestrovich

l’autore sarà intervistato da Marco Pepè

all’incontro parteciperà Stefano Garassino, criminologo esperto della figura del Serial Killer, che metterà a confronto il serial killer del mondo reale con quello della narrativa

Quest’ultimo romanzo giallo di Stelvio Mestrovich riporta al suo primo libro poliziesco “Venezia rosso sangue” del 2004, anch’esso edito da Dario Flaccovio. L’ambientazione è sempre Venezia e i personaggi gli stessi, ma molte cose sono cambiate. Giangiorgio Tartini non è più ispettore capo della Polizia di Stato a causa di un tentato suicidio. Dario Farsetti, il suo ex vice, ha preso il suo posto. Tartini torna a suonare il violoncello, dà lezioni e tiene concerti. Con lui, nel modesto appartamento in corte Colombina, il suo amato gatto Annibale. Sempre presente la sua vicina di casa, la signora Rebetz. Tartini ha un nuovo amico: Giobbe Cervetti, violoncellista pure lui, compositore e concertista. Realmente esistito nel Settecento. Sì, perché l’indagine, in cui Tartini aiuta Farsetti, si svolge in una Venezia carnevalesca metà in pieno Settecento, metà in tempi odierni.

Stelvio Mestrovich Wotninsky è nato a Zadar nell’ex Jugoslavia il 20 giugno 1948 da genitori italiani, nonno viennese e bisnonna polacca. Ha Iniziato con la poesia e con la narrativa. Successivamente è passato alla letteratura gialla e alla musicologia. Ha scritto libri di critica musicale, racconti, studi di musica barocca e numerosi articoli tradotti in tedesco, albanese, francese, bulgaro e spagnolo.

ingresso libero