In riferimento alla nota diffusa oggi dai gruppi consiliari di Cambiamenti, Area popolare, Castellammare Città Libera, Forza Italia e CastellammareSi, riguardante un incarico affidato all’avvocato Antonella Maria Galante, il sindaco Nicolò Coppola afferma: “Ci tengo a precisare che si tratta di un affidamento conferito per continuità con una precedente collaborazione, risalente al 2014, con cui l’avvocato Galante aveva avviato le procedure nei confronti dell’Eas ormai liquidata e che è in fase di restituzione delle reti ai Comuni. L’avvocato Antonella Galante avendo seguito l’iter in questi anni, era la più indicata per poter procedere in tempi brevi ad un’azione legale urgente riguardante il decreto ingiuntivo per il recupero credito del debito vantato dal Comune nei confronti dell’Eas. Solo per tali motivi, cioè perché si parla di un professionista che da 4 anni segue l’iter legalmente, è stato affidato l’incarico all’avvocato Galante. Il resto sono accuse strumentali. Tanto che l’avvocato Galante, appreso della nota diffusa dai gruppi consiliari, ci ha comunicato che svolgerà l’incarico a titolo gratuito”

Portavoce del Sindaco: Annalisa Ferrante

Annunci